Torna indietro

Guida - Slow Wine 2019

VITA: L'azienda esiste dal 1893 e oggi è arrivata alla quarta generazione di produttori di vino e di custodi della cultura vitivinicola locale. Oltre a papà Albino Piona in azienda sono impegnati i figli: Silvio si occupa della cantina, Monica dell'accoglienza e Alessandro della parte agronomica. Una squadra che sa muoversi molto bene e che non trascura nessun dettaglio, lasciando percepire l'amore per l'arte e la bellezza che anima tutti i suoi componenti.

VIGNE: I vigneti di Piona sono distribuiti in quattro comuni: Sommacampagna, Valeggio sul Mincio, Villafranca e Sona. Il desiderio è quello di riuscire ad esprimere le peculiarità di ciuscun suolo. I terreni sono di origine morenica glaciale, con raffioramenti calcarei e ferrosi in alcuni tratti. L'intera area ha un clima mite e ventilato, con aria fresca da est, e gode dell'azione mitigante del lago di Garda, che garantisce ottime escursioni termiche.

VINI: Lo stile aziendale è molto raffinato e strizza l'occhio ai cugini francesi. Il Custoza 2017 è fresco, croccante, salino, con un profilo aromatico delicato. Il Custoza Bianco Campo del Selese 2015 ha naso complesso, con note floreali e agrumate, e al palato è soffice e setoso. Il Bardolino 2017 si apre con note di petali di rosa ed è balsamico e fine; in bocca è sapido e dotato di tannini dolci. Naso intrigante con note di viola, liquirizia e sensazioni ematiche per il Bardolino SP 2015, nuovamente sapido al palato, con una freschezza calibrata.

Infine il Bardolino Chiaretto 2017, VINO QUOTIDIANO, che ci ha catturato per la bella espressione del frutto, per la ficcante vena acido-sapida e perchè è una convincente interpretazione della tipologia. 

 

.

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più