Torna indietro

Slow Wine 2020 - Slow Food

Slow wine 2020 - Slow Food Editore

Vita: la famiglia fa risalire la sua storia vitivinicola al bisnonno Albino che, nel 1893, aprì una cantina con annessa trattoria. Ma gli anni decisivi sono stati il1976, con la conversione esclusiva al vino, e il 2015, con l’inaugurazione della nuova cantina. Oggi l’azienda, orgogliosamente a conduzione famigliare, vede il papà Albino 79 anni, attorniato dai figli Silvio, Monica, Alessandro e Massimo.

Vigne: il parco vitato si divide tra quattro comuni, tutti con terreni di origine morenica. Troviamo il suolo rosso ghiaioso di Villafranca, la collina mista di Sommacampagna, il terreno argilloso di Valeggio e il suolo alluvionale di Sona, con i cru più importanti. L’allevamento è a doppio guyot, le altitudini dei filari vanno dai 150 ai 250 metri.

Vini: ad aprire il racconto dei vini c’è il Custoza 2018 VINO QUOTIDIANO, i piacevoli e intriganti sentori floreali e marini sfociano in un sorso pulito e profondamente sapido. Il Bardolino Chiaretto 2018 colpisce per le note di zafferano e pompelmo, che si ritrovano sia al naso sia al palato. Estremamente interessante il Bardolino 2018, dal colore piacevolmente scarico: apre con note di frutta croccante e di pepe, per lasciare spazio a un palato vigoroso, dall’ottima freschezza e sapidità. Il Verde Piona è il prodotto simbolo dell’azienda: un vino rifermentato in bottiglia, dal profilo olfattivo agrumato e fresco, a cui fa seguire un palato verticale e vibrante che, come testimonia il riassaggio dell’annata 2017, evolverà poi in direzione di una maggiore morbidezza e cremosità.

Fitofarmaci: di sintesi, rame e zolfo

Diserbo: meccanico

Lieviti: fermentazione spontanea, pied de cuve, selezionati.

Uve: 100% di proprietà

 

 

.

 

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più